Chiudi Menu
DOLORI AL POLLICE, AL POLSO? L'OSTEOPATIA AIUTA IN CASO DI SINDROME DI DE QUERVAIN

via enrico toti 1, olmo

14 Ottobre 2018

DOLORI AL POLLICE, AL POLSO? L'OSTEOPATIA AIUTA IN CASO DI SINDROME DI DE QUERVAIN

Se nei gesti quotidiani si comincia ad avvertire un dolore al polso o al pollice potrebbe essere la Sindrome di De Quervain. In questi casi è meglio intervenire subito e fortunatamente l'osteopatia aiuta.
 
I sintomi sono dovuti all'infiammazione di due tendini del pollice. Ingrossati, cominciano ad avere difficoltà di scorrimento sotto la loro guaina durante la presa, soprattutto se associata a movimenti del polso.
 
La sindrome nasce in vari ambiti, è comunque legata a movimenti ripetitivi, o microtraumi. Sul lavoro si pensi al mouse, alla macchina del caffè, al cacciavite. Nell'attività sportiva i tennisti, così come i ciclisti o motociclisti. Nel quotidiano la tendinite può colpire le mamme che tengono in braccio i neonati sempre più pesanti. Esposti sono anche i musicisti in relazione allo strumento suonato, e gli studenti con l'impugnatura della penna. In più i giovani, ma non solo loro, sono soggetti ad un relativamente nuovo fattore di rischio rappresentato dello smartphone che costringe il pollice ad un lungo, fine e costante lavorio.
 
Agire in fretta è buona cosa, poiché il dolore tenderà ad estendersi all'avambraccio e a divenire sempre più invalidante.
 
L'approccio manuale mira a stimolare i tessuti connettivi, e a favorire il drenaggio dell'area. In questo modo, riducendosi l'edema tendineo, l'infiammazione regredisce ed i tendini possono tornare a scorrere liberamente. Compito dell'osteopata sarà poi quello di insegnare pochi semplici esercizi per rendere il paziente in grado di collaborare nel trattamento potenziandone l'efficacia.
Facebook
Whatsapp
Telegram
Twitter
Google Plus