Chiudi Menu
OSTEOPATA VENEZIA MESTRE: I DOLORI NON VANNO IN VACANZA

venezia

22 Luglio 2019

OSTEOPATA VENEZIA MESTRE: I DOLORI NON VANNO IN VACANZA

I dolori non passano da soli e tanto meno vanno in vacanza, è quindi necessario non trascurare nessun segnale.

Molti invece tendono a rimandare nella speranza che i sintomi si spengano. Di fatto ciò succede, al corpo non piace il dolore farà quindi di tutto per spegnerlo. Il passare di un sintomo però può semplicemente rappresentare la discesa sotto la soglia di attivazione infiammatoria della causa oppure, peggio, l'adattamento del corpo.

Esempio del primo caso è un mal di schiena dovuto ad infiammazione intestinale. Nel momento in cui questa infiammazione diminuisce sicuramente i riflessi viscero-somatici si spegneranno. Utile comunque contattare un osteopata per ridurre questa debolezza che manterrebbe il soggetto in un equilibrio molto precario. L'osteopata tratterà i visceri, le aderenze delle fasce abituate ad essere tese e retratte, destrutturerà le contratture segmentarie a livello lombare, etc. oltre ad indirizzare il soggetto dalla figura professionale più giusta a comprendere il perché l'intestino si infiammi.

Nel secondo caso il dolore si spegne, non per una riduzione sotto soglia della causa che invece si mantiene, ma per un adattamento posturale e strutturale atto a ridurre la percezione del dolore. Si pensi ad un intestino gonfio, il corpo si inclinerà di lato, piuttosto che ad uno stomaco con gastrite o dispepsia, il corpo in un circolo vizioso porterà le spalle avanti, curvandosi. Tali adattamenti hanno lo scopo di detendere le fasce, dare spazio agli organi infastiditi, pagando col proprio equilibrio strutturale che diverrà meno economico. E che perciò chiederà il conto.

Meglio quindi non essere così sicuri quando un sintomo sembra affievolirsi o sparire e non aspettare per rivolgersi all'osteopatia.
 
Entrate in contatto anche nei mesi di luglio e agosto:
Osteopata a Venezia Mestre, oltre che a Olmo di Martellago per chi dovesse provenire da Noale, Trebaseleghe, Mirano e aree limitrofe. Per i più distanti sono presente come osteopata a Meolo, ricevendo pazienti da San Donà di Piave, Jesolo. Svolgo la mia funzione di osteopata anche a Treviso, in particolare a Casale sul Sile.
Facebook
Whatsapp
Telegram
Twitter
Google Plus