Chiudi Menu
OSTEOPATIA: LA COMPLESSITÀ DELLA SPALLA

Calle Legrenzi, 2, Mestre Venezia

30 Luglio 2019

OSTEOPATIA: LA COMPLESSITÀ DELLA SPALLA

L'articolazione della spalla, come la maggior parte delle persone la intende, è davvero molto più complessa di quanto si possa immaginare. Basti pensare che è composta da 5 articolazioni (tre vere, due false), e che l'unica giunzione ossea dell'intero braccio al tronco è l'articolazione sterno-clavicolare (la piccola sporgenza ossea alla base del collo sul lato della fossetta della gola).

Quella che i più identificano come spalla è l'articolazione scapolo-omerale, a cui si aggiunge, lì sopra, l'articolazione acromion-claveare.

Oltre a queste tre, ci sono le due false articolazioni, cioè due piani di scorrimento: l'art. sotto-deltoidea e l'art. toraco-scapolare.

Tanta complessità è volta ad uno scopo: donare alla spalla una vasta possibilità di movimento. Questa mobilità, insieme alla necessaria stabilizzazione, è garantita dal pacchetto muscolare che si inserisce sulle ossa coinvolte.

Più strutture e muscoli in gioco, significa più variabili che possono generare problemi: conflitto subacromiale (impingement); lesioni alla cuffia dei rotatori; calcificazioni; spalla rigida - "frozen shoulder" (capsulite adesiva); lussazioni e instabilità; dolori in varie sedi, a seconda della quale vi sarà un muscolo coinvolto, borsiti e tendiniti.

Questo solo guardando con la lente di ingrandimento la spalla. Allontanandoci un po', l'osteopatia ci mostra come le catene muscolari possano portare problematiche discendenti o ascendenti a complicare la dinamica di questo delicato ingranaggio. Inoltre la spalla può pagare per cause viscerali (fegato, stomaco fra tutti); nonché per motivi cranio-sacrali o legati alla masticazione.

Più che per altri comparti è quindi utile rivolgersi ad un osteopata per una valutazione. Si è soliti resistere e cercare di tamponare la situazione con farmaci. La mia esperienza come osteopata e come laureato in scienze motorie mi spinge a consigliarvi di non aspettare per una visita perché, nonostante la sua complessità, la spalla risponde molto bene, e velocemente, ai trattamenti ed è facilmente rieducabile. Rieducazione che si può fare comodamente a casa in totale autonomia e in pochi minuti.

L'osteopatia quindi rappresenta un ottimo strumento per interpretare i sintomi, per la comprensione dell'eziologia (causa), ed infine per il trattamento e la rieducazione.
Facebook
Whatsapp
Telegram
Twitter
Google Plus