Chiudi Menu
RISVEGLI NOTTURNI DEI NEONATI, CHIEDETE ALL'OSTEOPATA

piazza degli alpini 8, casale sul sile

03 Agosto 2018

RISVEGLI NOTTURNI DEI NEONATI, CHIEDETE ALL'OSTEOPATA

Sempre di più si ricorre all'osteopatia per risolvere il problemi dei risvegli notturni dei neonati.

Appena nati i bimbi dormono molto, finanche 16-18 ore. Col passare delle settimane i periodi di veglia di allungano; relativamente al sonno invece esso resta interrotto per permettere l'allattamento. Col passare dei mesi comunque i periodi di sonno si dovrebbero allungare raggiungendo le 3-4ore, fino alle 6 ore di sonno continuativo intorno ai 6 mesi. 

Uno dei motivi di consultazione dell'osteopata per problemi pediatrici in età neonatale sono i disturbi del sonno. In questi casi i genitori, esausti e disperati che si sono sentiti dire "passerà con la crescita", "è una fase", portano il loro bimbo di 6-7 mesi che continua a svegliarsi ogni 2 ore, a volte anche ogni ora.

Spesso, osservando bene i segnali dei bimbi si comprende che non è solo un problema notturno o di quantità di ore di sonno. Se si fa attenzione probabilmente il neonato anche dormendo sarà irrequieto, disturbato e continuerà a muoversi. Facilmente poi i genitori riferiscono che l'addormentamento è possibile solo in una posizione (a volte bizzarra), o che il neonato si strofina spesso una parte del viso o preme parte del cranio contro la culla. Tutto ciò rappresenta un tentativo dell'infante di autotrattarsi riducendo le tensioni che lo disturbano.

L'osteopata per ridare i giusti ritmi sonno-veglia al bimbo, e tregua ai genitori, allenterà le tensioni membranose all'interno del sistema cranio sacrale e alla base cranica del neonato donandogli una tranquillità maggiore dalla giornata stessa, e raggiungendo l'obiettivo in pochi incontri.
Facebook
Whatsapp
Telegram
Twitter
Google Plus